Prima delle ferie si è carichi e pieni di energia, seppur stanchi dall’anno lavorativo concluso. Ma il cattivo umore al pensiero del rientro subentra negli ultimi giorni di vacanza: si chiama Holiday Blues ed è la sindrome depressiva da rientro. È però possibile vivere al meglio il ritorno al lavoro e partire con il piede giusto.

MANTENERE LE ABITUDINI FELICI
Le vacanze sono un momento felice: la libertà di scegliere come impiegare il proprio tempo, dedicandosi a ciò che più ci piace e alle persone che amiamo, è una sensazione bellissima. Ogni viaggio o periodo di stop porta con sé nuove routine: avete preso delle abitudini positive durante queste vacanze? Una corsetta la mattina, leggere senza interruzioni, spegnere lo smartphone all’ora di cena, giocare con i vostri bambini all’aria aperta? Introducete tra gli impegni del lavoro quotidiano qualche momento tipico delle vacanze.

PREPARARE UNA TO DO LIST

Essere sopraffatti dalle cose da fare quando si rientra è normale: preparate una lista e datevi del tempo per spuntare ogni voce dell’elenco, così da non dimenticare nulla ma al contempo non avere troppa fretta e non sentirsi in ansia.

RIMANDARE A VOLTE SI PUÒ
Sul lavoro come a casa ogni tanto ci si può fermare: vi manca un compito nella giornata ma siete scarichi? Dovreste stirare dopo cena ma la voglia non c’è? Non importa: la vita è una e la serenità viene prima di tutto. I doveri ci sono ed è importante assolverli, ma lo stesso vale per il prendersi cura di sé.

COCCOLE DA RIENTRO
Una cenetta per due, una gita fuori porta nel weekend, una manicure, un massaggio benessere: regalatevi un momento di svago, tutto per voi, anche al rientro. Vi farà sentire ancora in vacanza per un po'.

Leggi anche:
- Lo yoga riduce i sintomi della depressione
- Dieta detox, ecco come tornare in forma dopo i bagordi delle vacanze
- Come cucinare le verdure perché siano sane