Benessere

Le malattie cardiovascolari, infarto e ictus in primis, rappresentano il più grave e diffuso inconveniente tra quanti hanno il diabete di tipo 2. In Italia producono 7,4 milioni di euro di costi, con una media di 60 decessi al giorno, ma dietro l'angolo c'è una novità positiva: l'Agenzia europea del farmaco (Ema) ha approvato liraglutide quale primo farmaco antidiabete della classe dei GLP-1 RA (Glucagon-like peptide-1 receptor agonist) per la prevenzione degli incidenti cardiovascolari maggiori. In occasione dell'ultima Giornata internazionale del Cuore, l'azienda farmaceutica Novo Nordisk e la International Diabetes Federation (IDF) hanno avviato la prima indagine su scala mondiale mai realizzata sulla conoscenza delle malattie cardiovascolari tra le persone con diabete di tipo 2. I risultati contribuiranno ad attuare specifici programmi, azioni e campagne informative per migliorare la consapevolezza e quindi la salute di quanti vogliono fare prevenzione.

Leggi anche >> commento di Arianna Baroni nel blog di Alessandro Malpelo >> intervista ad Antonio Nicolucci>> sfoglia la gallery qui sotto

Sport Tech Benessere Moda Magazine