Leggere e gustose, le mele sono tipiche del periodo autunnale. Protagoniste di torte che sanno di casa e di domenica, ma anche snack sano e dissetante, sono perfette per chi sta a dieta grazie alle loro proprietà salutari. Non a caso sono il primo alimento che si sottopone ai neonati, all’inizio dello svezzamento. Ne esistono più di duemila varietà, tra cui la Golden Delicious gialla, la Stark rossa, la Granny Smith verde, la Fuji rossa e la Renetta, gialla e adatta per i dolci.

LA MELA PER CHI È A DIETA
Oltre ad essere rinfrescanti, grazie agli 85 grammi d’acqua contenuti in 100 grammi di frutto, le mele presentano fibre, proteine, vitamine, zuccheri e sali minerali: contrastano il diabete, aiutano a sconfiggere il colesterolo, prevengono tumori, proteggono le ossa. Uno studio statunitense ha addirittura scoperto che le bucce delle Red Delicious contengono triterpenoidi, sostanze che pare possano diminuire il rischio di tumore a fegato, colon e seno perché contrastano le cellule tumorali. Non solo, le mele sono utili anche in caso di diarrea, perché i batteri intestinali trasformano la pectina contenuta nella mela in una protezione per le pareti dell’intestino.

LA MELA, PERFETTA PER CHI VIVE IN CITTÀ

Difficile crederlo, ma la mela è così disintossicante da aiutare a liberare l’organismo da materiali come piombo, mercurio e metalli pesanti. Questo perché contiene molta pectina: se dunque abitate in città e temete gli effetti dello smog, ricordatevi di assumere mele spesso. Le potrete servire infatti in tanti modi diversi, non soltanto nature. Le mele si prestano perfettamente a diventare protagoniste di tarte tatin, la tipica torta rovesciata francese, cotognate, una marmellata dura che si consuma a cubetti o in fette, oppure le frittelle tipiche del nord Italia.

Leggi anche:
- Frutti Antichi: 7 e 8 ottobre l'evento al Castello di Paderna
- I cibi antiage per combattere l'invecchiamento cellulare
- Colazione da Tiffany: 700mila euro per il copione di Audrey Hepburn