Si prepara con i fiori di ibisco e non ha solo un profumo particolare, ma anche un colore vivace e allegro che lo rende una bevanda intrigante: si tratta del karkadè, un infuso adatto a tutte le stagioni, perché bevibile sia freddo che caldo, e capace di apportare benefici positivi alla salute del nostro corpo.

KARKADÈ CONTRO L’IPERTENSIONE
Uno studio condotto dalla Tufts University di Medford ha mostrato come bere 3 tazze di karkadè al giorno favorisce la riduzione della pressione sanguigna, facendone dunque un alleato in caso di ipertensione. Attenzione, al contrario, se si soffre di pressione bassa: non bisogna esagerare nel consumo di questa bevanda.

KARKADÈ PER FAVORIRE LA DIGESTIONE
Dopo un pasto particolarmente ricco, sfruttate le proprietà digestive del karkadè così da non soffrire di stipsi ed eliminare le tossine. Non solo, il karkadè è anche un ottimo diuretico: provatelo a inizio settimana dopo un weekend di bagordi o se soffrite di cistite.

KARKADÈ ANTIOSSIDANTE
La presenza di vitamina C contribuisce a trasformare il karkadè in un vero alleato contro l’invecchiamento e i radicali liberi. Ha infatti proprietà antiossidanti e rende la pelle più luminosa e a prova di ruga.

KARKADÈ PER LA PELLE
Se si è preso troppo sole e l’epidermide risulta rossa e irritata, un impacco di karkadè freddo, applicato con garze imbevute, può alleviare il bruciore alla pelle.

Leggi anche:
- Tutti pazzi per il cognac, ma perché?
- Stanco del solito Occhio di bue? Uovo nero in pochette
- La spesa di settembre