Settembre è appena cominciato e già avete esaurito le scorte di calma zen, immagazzinata durante le vacanze? Probabilmente è perché pianificate troppo: organizzare è un buon metodo per ottimizzare i tempi ed evitare sprechi di energie, ma alcuni studi recenti hanno dimostrato che avere tutto sotto controllo può provocare attacchi d'ansia e innalzare i livelli di stress.
Quindi, qual è la chiave? Non organizzare le giornate e lasciare tutto al caso e alla memoria, oppure pianificare fino all'ultimo secondo, lasciando poco spazio all'improvvisazione e alla creatività? Ecco qualche consiglio per impostare una strategia vincente e scoprire la vostra forza interiore.

BASTA CONTROLLARE TUTTO!

Ci sono tanti metodi per imparare a vivere il qui e ora, senza lasciarsi angosciare dal futuro: training autogeno, meditazione, yoga e arti marziali possono essere dei validi aiuti per sviluppare l'equilibrio corpo-mente. Ogni giorno, dedicatevi mezz'ora in cui chiudete gli occhi e vi concentrate sul vostro respiro, svuotando la mente: in questo modo, ritroverete il contatto con voi stessi. Soprattutto, se capita un imprevisto, come la macchina in panne e l'appuntamento che salta, non arrabbiatevi - risolvereste il problema? No -, ma prendetela sul ridere. Lasciate che il fuori programma vi stupisca.

DI COSA HAI PAURA?
Ogni nuovo inizio mette a disagio perché porta con sé l'incognita di cosa succederà. I cambiamenti spaventano perché ci mettono davanti alla nostra capacità di accogliere le sfide. Accogliete ogni periodo tormentato come un'occasione per confrontarvi con voi stessi, per capire di cosa avete paura. Non combattete la paura, ma fatela vostra alleata, una spinta a fare il primo passo. Non chiedetevi se sarete in grado, ma cosa avete paura di perdere.

PANTA REI
“Tutto scorre”, sosteneva Eraclito e aveva ragione. Non si può avere il controllo su tutto e accanirsi su questo punto, non fa altro che accrescere la nostra frustrazione. Davanti a un imprevisto, cercate di capire come affrontarlo al meglio, imparando qualcosa: prendetelo come una sfida, non come una “sfiga”. Seguite il flusso degli eventi e affidatevi alla vita: abbiate il coraggio di seguire più il cuore e con l'ausilio della mente, farete un capolavoro.

RIVEDI LE PRIORITÀ
Cercate di programmare, ma anche di vivere alla giornata, come viene: secondo gli esperti, chi pianifica tutto fino all'ultimo secondo, per evitare imprevisti, di solito va in panico quando questi succedono. Giorno per giorno, fissate le priorità che non possono essere disattese, per il resto lasciate fare alla vita. Scoprirete nuove fonti di ispirazione e di felicità, oltre che una forza del tutto positiva e fattiva dentro di voi.

SCEGLI LA LIBERTÀ
La paura di rimanere soli ci porta a non eliminare anche ciò che ci fa male, come un lavoro che ci annienta o un amore tossico. Ma guardatevi dentro e chiarite di cosa avete bisogno per essere davvero felici: poi prendete in mano la vostra vita e scegliete la libertà di essere voi stessi. Non significa stravolgere una vita intera, ma cominciare ad anteporre alle esigenze degli altri le proprie.

Leggi anche:
- Come riportare la pace nella coppia
- Come trovare la felicità? Con un piccolo obiettivo al giorno
- Strategie quotidiane per non perdere tempo