Le vacanze natalizie possono essere un ottimo spunto per riposarsi, ma non troppo: passando molto tempo a tavola, c'è il rischio di abbuffarsi e di prendere qualche chilo. Sfruttate quindi il periodo di ferie per passare qualche giorno in montagna, occasione per praticare gli sport tipici dell'inverno: non solo divertenti, ma anche stimolanti e utili per bruciare le calorie in eccesso. Dallo sci al pattinaggio, ecco qualche idea per rimettersi in forma prima del rientro in ufficio.

ALPINISMO
L'arrampicata è uno sport per intenditori: occorre infatti conoscere bene la tecnica per eseguirla e molta esperienza. Ma è una disciplina stimolante, sia dal punto di vista fisico, con uno sforzo muscolare (soprattutto degli arti superiori) e cardiovascolare non indifferente, sia da un punto di vista mentale, dove ogni parete da scalare diventa una sfida.

BOB AMATORIALE
Scendere sulla neve a tutta velocità con il bob o lo slittino è più un divertimento che uno sport, se fatto in modo amatoriale. Ma non è da sottovalutare: occorre infatti molta destrezza e attenzione per evitare gli ostacoli sulla pista, e molto fiato per risalire in cima dopo la discesa, pronti per un'altra corsa.

PATTINAGGIO SU GHIACCIO
Non occorre molta tecnica, se eseguito in modo amatoriale: basta indossare i pattini e... cercare di stare in equilibrio sul ghiaccio! Ma per ottenere un'andatura sciolta e fluida, occorre armonia, coordinazione ed elasticità nei movimenti. E un grande lavoro di gambe, soprattutto a livello dei polpacci e dei quadricipiti.

SCI DI FONDO
In questa disciplina un grande lavoro viene svolto sia delle gambe che dalle braccia. Il dispendio calorico è alto, ma dipende da alcuni importanti fattori, quali la durata della pratica e la tipologia del percorso. I benefici? Un accentuato potenziamento degli arti inferiori e un importante lavoro a livello cardiovascolare.

SCI DI DISCESA
Rispetto allo sci di fondo, gli arti superiori lavorano meno di quelli inferiori, riportando maggiori benefici sull'apparato muscolare delle gambe. Vi è un intenso lavoro cardiovascolare, ma in questo caso la velocità dipende dalla pendenza della discesa.

Leggi anche:
- Come dormire bene anche in inverno
- Gambe gonfie? Ecco i rimedi naturali
- Genitori e figli, ecco gli sport da fare insieme