La gravidanza è un momento emotivamente e fisicamente impegnativo per la donna. Gli sbalzi ormonali, l'aumento di peso, la pancia che cresce, la schiena che duole, i tanti dubbi sul futuro e le paure che inevitabilmente si hanno: tutto ciò influisce sulla salute della futura mamma. Per questo è importante che riesca quotidianamente a prendersi cura di se stessa. Ecco alcuni suggerimenti.

MANGIARE SANO
Tutto ciò che mangia la mamma arriva al bambino. Bando dunque alla cattiva alimentazione: l'attesa è il periodo giusto per convincere anche le donne più reticenti a nutrirsi in modo vario e genuino. Non si parla ovviamente di mettersi a dieta: le energie richieste dal piccolo nel grembo sono tante e le necessità in termini di calorie crescono (non di molto però, quindi cancellate la frase "devo mangiare per due!" che si diceva una volta). Bere molto, mangiare frutta e verdura in quantità, provare dei carboidrati integrali, regalarsi proteine sane. E poi coccolarsi ogni tanto con un dolce: senza eccedere, ma senza nemmeno tirarsi troppo indietro.

FARE MOVIMENTO

Tranquille, nessuna attività agonistica: bastano delle semplici camminate al parco, assaporando magari l'aria fresca del mattino, o del pilates dolce, che aiuta moltissimo in caso di dolore alla schiena dovuto al peso del pancione. Anche il nuoto è consigliato, sempre nei tempi e modi preferiti dalla mamma. Non è necessario fare grossi sforzi o sudare troppo, ma nemmeno trasformare il divano nel proprio nido.

CURARE LA PELLE

L'incubo peggiore delle donne incinte sono le smagliature: per evitarle è importante combattere qualsiasi pigrizia e applicare ogni giorno, dopo la doccia, dell'olio idratante. Non sono necessari prodotti specifici, va bene anche un olio naturale come quello di mandorle, che mantiene elastica l'epidermide nutrendola in profondità ed evitando 'strappi'. Applicatelo anche su seno e fianchi.

DORMIRE A SUFFICIENZA

Nei primi tre mesi di gravidanza si soffre moltissimo la stanchezza. I mesi centrali invece sono i migliori: la pancia non è eccessivamente grande da impedire i movimenti, ci si sente piene di energie. Nonostante questo, per tutta la durata dell'attesa è importante riposare a sufficienza. Se non si riesce a dormire abbastanza la notte, si può recuperare durante il giorno con pisolini ristoratori.

ATTENZIONE AL GONFIORE DEGLI ARTI

Nella fase finale della gravidanza spesso si gonfiano gambe, caviglie e piedi. La soluzione, oltre a provare pediluvi con olio essenziale di menta e bicarbonato, può essere indossare durante il giorno delle calze a compressione graduata, che contengano gli arti e di conseguenza i vasi sanguigni, evitando la formazione di vene varicose.