Litigare in una coppia è più che normale e salutare: avere una discussione significa confrontarsi, riflettere sui propri errori, migliorarsi e poi ricominciare con nuovo slancio, per costruire nuovi e più solidi equilibri. Ciò che importa non è non discutere, ma saper riconciliarsi: che vi teniate il muso per un giorno o che vi cerchiate subito dopo qualche ora, ciò che conta è chiarire bene le proprie posizioni, venirsi incontro e togliere ogni velo di rancore. Impariamo a riportare la pace nella coppia e in famiglia in modo proattivo e assertivo. Come? Con queste cinque frasi, per esempio.

E TU CHE NE DICI?
Nella coppia e nella vita, spesso capita di pensare solo a se stessi, senza interpellare l'altro: ho pensato, ho deciso, ho detto... io, io, io. E lui/lei? Alla prossima decisione da prendere, anche se riguarda solo voi, chiedetegli un parere e per quanto possibile o in accordo con il vostro pensiero, rispettatelo. Questo modus operandi è fondamentale se di mezzo ci sono dei figli.

NOI PRIMA DI TUTTO
Il confronto è fondamentale, anche per capire quanto solide sono le basi su cui si fonda la vostra coppia. Se viene prima di tutto, comunicatelo all'altro: non è segno di debolezza, ma sinonimo che voi credete nel progetto di vita a due. Spiegategli perché ogni giorno lo scegliete, guardatevi indietro e commentate la strada fatta insieme: è il modo migliore per andare avanti.

SCUSA, MI DISPIACE
Le cinque lettere più difficili da pronunciare: scusa. Perché così si ammette di aver sbagliato, che non si traduce nel modificare le proprie posizioni, ma nel riconoscere che si è esagerato nell'esporle o nel farle valere. Ferire l'altra persona è la cosa che fa più male alla coppia, sapere riconoscere le proprie mancanze e dispiacersene sinceramente è il primo passo per abbattere le incomprensioni e crescere insieme.

TI ASCOLTO
La maggior parte dei diverbi nasce da un fraintendimento: in realtà, non lo state ascoltando e capite solo quello che volete capire del suo discorso. Prendetevi la briga di ascoltarlo davvero, lasciate da parte le vostre convinzioni e i retropensieri e date spazio alle sue emozioni, senza pregiudizi. Se vi concentrate su ciò che realmente voleva dire, senza ribattere a ogni parola, non vi sarà spazio per sbagliate interpretazioni.

VOLEVO DIRE QUESTO, IN REALTÀ…
Durante il diverbio spesso succede che presi dalla foga, si vomitino addosso all'altro frasi cariche di rabbia o cose che non si volevano dire. Meglio quindi interrompere la discussione, prendere le distanze dalla situazione e creare un momento di silenzio e di solitudine, in cui ripensate al litigio, ma soprattutto alle motivazioni. A mente lucida, prendete carta e penna e scrivetele nere su bianco; poi, con le idee più chiare tornate dalla vostra dolce metà e riportate con calma i vostri pensieri. Vi comprenderete all'istante e saprete perdonarvi.


Leggi anche:
- Donne single, ecco i consigli per trovare l'uomo giusto
- Come ritrovare la coppia dopo le vacanze
- Strategie quotidiane per non perdere tempo