Foligno (Perugia), 11 luglio 2017 - Undici avvisi di garanzia hanno raggiunto i vertici dell'Ente Giostra della Quintana di Foligno e del rione Giotti, nell'ambito dell'indagine sulla morte del cavallo «Wind of passion», deceduto dopo la caduta avvenuta nel corso dell'ultima giostra di giugno. Tra gli «avvisati» anche alcuni membri della commissione tecnica e veterinaria. L'animale, montato da Massimo Gubbini, correva per i colori bianco-celesti del Giotti. L'ipotesi di reato è quella di «maltrattamento di animali». La procura della Repubblica di Spoleto, che indaga sull'accaduto, ha anche ordinato degli accertamenti di natura sanitaria sul corpo dell'animale e resta in attesa dei risultati delle analisi.

Tra gli indagati figura il presidente dell'Ente Giostra, Domenico Metelli che, attraverso una nota diramata dall'Ente, spiega che è sua intenzione «partecipare con difesa tecnica nell'attuale fase di indagine». Metelli tiene pure a precisare che «il tema della tutela del binomio cavallo-cavaliere che partecipa alle giostre è una delle priorità che orienta l'impegno dell'Ente così come quello dei singoli rioni». E aggiunge: «A tal fine l'Ente ha imposto che i cavalli e i cavalieri partecipanti alla giostra siano sottoposti a controlli superiori e più stringenti rispetto a quelli obbligatori imposti dalla legge per le manifestazioni simili alla giostra della Quintana di Foligno». 
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net