Roma, 4 ottobre 2017 - "Si spoglino pure, facciano con il loro corpo quello che vogliono ma lascino in pace le carpe. E' il secondo anno di fila che un sito erotico tedesco propone un calendario con modelle nude e carpe morte o comunque maltrattate come contorno. Adesso basta - sottolinea Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA - chiediamo che Amazon non pubblicizzi nè venda questo calendario dove ci sono dei pesci che stanno morendo o ancora peggio morti accando a donne nude".

AIDAA protesta duramente contro questo ennesimo scempio e lo fa invitando Amazon a non distribuire quel calendario che contiene immagini di animali morti e maltrattati. "Altro che protagoniste -conclude Croce - le carpe sono in questo caso vittime predestinate, una vera vergogna". Così conclude la nota dell'associazione.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net