Napoli, 30 dicembre 2017 - "Astici incellophanati ancora vivi ad Auchan": è quanto denuncia Rinaldo Sidoli, responsabile centro studi del Movimento Animalista. Il fatto è avvenuto il 27 dicembre a Giugliano (Na). Il dirigente animalista ha scritto una lettera alla catena francese di supermercati: "Confezionare animali vivi non è altro che un maltrattamento, reato, previsto e punito dagli artt. 544 ter e 727 del c.p. Rispettare la dignità animale rappresenta un alto imperativo morale, che è venuto meno nel punto vendita di Giugliano. Vi prego cortesemente di avviare accertamenti urgenti affinché simili fatti non si ripetano più”.  Conclude Sidoli: “La vita degli animali sacrificati per le feste o per il fugace piacere dei gourmet è breve e colma di sofferenze. Bisogna promuovere un’alimentazione e uno stile di vita veg, soprattutto perché rispettosi del benessere degli animali e riduce di molto il nostro impatto sull’ambiente”. Così conclude la nota del Movimento animalista.
animali@quotidiano.net