Bello, decorativo, ma anche buono e salutare, ma spesso un po' trascurato. Originario dell’Asia, il melograno non è conosciuto da tutti o meglio, non viene spesso scelto come frutto da portare in tavola. Errore! Sì perché si tratta di un potente antiossidante e ha proprietà nutritive e benefiche importanti.
Succoso, è formato da chicchi dal colore rosso intenso e dal sapore lievemente aspro, ed è ricco di vitamina C, basti pensare che da solo è in grado di coprire il 20% del fabbisogno giornaliero di un uomo adulto. Non solo, contiene una buona dose anche di vitamina K e B e ha poche calorie, 70 ogni 100 grammi.


MELOGRANO: UN ANTITUMORALE

Grazie a tannini e polifenoli, il melograno riduce i radicali liberi e ha un grande potere contro i tumori, soprattutto nel caso di quello al seno (anche grazie all’acido punico contenuto, un inibitore del cancro al seno) o alla prostata. Introdurre il succo di melograno nella propria dieta aiuta a proteggere la pelle e i danni che può subire a causa dei raggi UV, grazie alle antocianine contenute nel frutto.


IL MELOGRANO PROTEGGE IL CUORE
Sempre il succo di melograno può essere un valido aiuto nel ridurre i problemi al cuore e nel prevenire le malattie cardiovascolari, perché ha un’azione anticoagulante. Inoltre, agisce anche sulla riduzione del colesterolo cattivo, LDL, aumentando quello buono, HDL e, di conseguenza la salute dell’intero organismo.


IL MELOGRANO FAVORISCE LA DIGESTIONE

Nell’antica letteratura ayurveda, il melograno è descritto come uno dei migliori frutti possibili e ne è indicato l’utilizzo in caso di problemi digestivi e di stomaco, per combattere la dissenteria ad esempio o i disturbi intestinali in genere.