Italia News
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
EMERGENZA RIFIUTI

Bertolaso incontra i sindaci e media
Domani i tecnici nel sito di Chiaiano
L'appello ai cittadini: "Non bloccateli"

Il sottosegretario ha incontrato i rappresentanti dei Comuni che dovrebbero ospitare le discariche. Da martedì i tecnici nel sito di Chiaiano Commenta

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Scontri tra manifestanti e polizia Roma, 25 maggio 2008 - Martedì 27 maggio, dalle 7 del mattino, i tecnici dell'Arpac, della Asl e gli altri tecnici nominati dal commissariato per l'emergenza rifiuti in Campania entreranno nel sito di Chiaiano per effettuare gli esami tecnici che faranno chiarezza sulla reale possibilità di realizzare una discarica da 700mila tonnellate nelle cave di tufo.

 

E' quanto emerso dal tavolo, durato oltre tre ore, convocato in prefettura a Napoli a cui hanno preso parte il sottosegretario per l'emergenza rifiuti Guido Bertolaso, il prefetto di Napoli Alessandro Pansa, i sindaci di Marano, Salvatore Perrotta, quello di Mugnano, Daniele Palumbo, il presidente dell'ottava municipalità di Napoli, Carmine Malinconico, i rappresentanti del comune di Napoli, i rappresentanti dei comitati civici dei cittadini contrari alla realizzazione della discarica a Chiaiano.

 

"Si fa appello ai cittadini e ai comitati civici tutti - si legge in una nota distribuita al termine del vertice che si è tenuto presso la prefettura di Napoli - di consentire l'accesso dei tecnici e dei mezzi necessari così come concordato al sito in questione a partire da martedì 27 dalle ore 7 del mattino. Prima di tale data non ci sarà alcuna attività presso la cava di Chiaiano".

 

Il sottosegretario Bertolaso ha precisato, nel corso della riunione, che la realizzazione della discarica di Chiaiano "come di qualsiasi altra discarica individuata" è subordinata a tutte le indagini tecniche - si legge nella nota - nel pieno rispetto della normativa comunitaria di settore nonché di tutte le prove tecniche che il Tavolo (che insedierà a partire da domani) riterrà necessarie sempre nel rispetto della normativa europea".

 

CHIAIANO

L'assemblea dei manifestanti al presidio di Chiaiano ha dato un sostanziale via libera all'intesa sottoscritta dai rappresentanti delle istituzioni locali con il sottosegretario Guido Bertolaso, ponendo pero' una sola condizione: ''all'interno del sito per i carotaggi dovranno entrare soltanto mezzi civili''.

 

L'intesa e' stata illustrata dal sindaco di Marano Salvatore Perrotta che ha espresso fiducia nell'operato di Bertolaso, dal sindaco di Mugnano Daniele Palumbo, dal presidente della municipalita' di Chiaiano Carmine Malinconico e dal presidente della commissione Ambiente del comune di Napoli Carlo Migliaccio.

 

IL GOVERNO

Il ministro dell'Interno Roberto Maroni conferma la linea dura del governo sull'emergenza rifiuti.
"Nessun dialogo con chi lancia molotov e bombe carta", sottolinea in  un'intervista a La Repubblica. "Il dialogo c'è stato, ora è tempo di applicare il decreto". Netta presa di posizione anche del presidente della Camera Gianfranco Fini "Su rifiuti e sicurezza si è superata la soglia: o si governano queste emergenze o viene meno il ruolo dello Stato", dichiara al Corriere della Sera.


 

La parola d'ordine della fermezza è  confermata da Silvio Berlusconi, che dalla sua villa in Sardegna, ha convenuto con il ministro dell'Interno, Roberto Maroni. I tafferugli erano 'manifestazioni prevedibili', ha osservato il premier a quanto si apprende, 'ma lo Stato deve andare avanti. La Campania non può morire sotto i rifiuti'.

  • 25/05/2008 09:48
    GIOIR
    BERLUSCONI - NON MOLLARE - IL PROBLEMA SPAZZATURA IN CAMPANIA VA RISOLTO, CON OGNI MEZZO.- ARRESTA I FOMENTATORI, QUELLI CHE CON I MEGAFONI ( COME FACEVA CARUSO POI ELETTO DA RIFONDAZIONE COMUNISTA ) INCITANO ALLA RIVOLTA DIFFONDENDO NOTIZIE FALSE E CHE NULLA HANNO A CHE VEDERE CON I RIFIUTI.- FERMEZZA, FERMEZZA, FERMEZZA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • 25/05/2008 09:52
    stefano
    cari italiani ci lamentiamo di tutto, pensiamo sempre che siano gli altri che sbagliano. non sappiamo fare raccolta differenziata, i mucchi di rifiuti sarebbero più piccoli, sarebbero reciclate le materie riutilizzabili, alluminio ferro piombo ecc. però noi italiani facciamo un sacchetto unico e lo buttiamo nel cassonetto sotto casa, se è un pò più lontano mettiamo in moto la macchina e lo lancimo al volo dove capita, intanto non è il nostro cortile o la nostra strada. grazie w l'italia non autosufficente
  • 25/05/2008 09:53
    GIOIR
    C A M P A N I A L I B E R A : DAI RIFIUTI, DAI COMUNISTI E DAI VERDI (?)...!!! NELL'INTERESSE DELLA INTERA REGIONE !!!
  • 25/05/2008 10:27
    paolo
    Una volta per tutte lo Stato deve dimostrare la sua autorità, soprattutto in quelle zone.
  • 25/05/2008 10:41
    passpartou
    se il blocco delle discariche in campania verrà mantenuto dalla popolazione e la "munnezza " verrà inviata via treno in Germania dietro il pagamento delle tariffe, propongo che il resto dell' Italia blocchi i convogli e non permetta il passaggio verso la Germania. Questo perchè al solito le sporcizie di napoli le le devono pagare sempre gli altri. SI ARRANGINO E SI TENGANO LA LORO "MUNNEZZA" che noi ci teniamo i nostri soldi
  • 25/05/2008 10:51
    antonio
    non credo che il governo, dopo le dichiarazioni di fermezza per risolvere il problema dei rifiuti, fosse certo che le cose si sarebbero risolte senza problemi.Quindi se era consapevole delle proteste, anche violente, ora deve dimostrare quella risolutezza che la stragrande maggioranza degli italiani richiede. Forse, non tutti i mali vengono per nuocere, se lo stato saprà sconfiggere la protesta violenta,anche la camorra (a cui si deve molto spesso la regia)potrà subire un primo anche se non definitivo colpo.
  • 25/05/2008 12:27
    vikingo
    Ma che bravi. Vedrete come sarà verde la Campania. Tra lega e post fascisti e post industriali ne faranno un giardino dell'eden,
  • 25/05/2008 12:31
    EFFE
    nessuno si aspettava che qualcosa cambiasse. nell'area campana non fanno altro che confermare quello che sta succedendo da più di quindici anni.presidente della regione,sindaci,aggrappati alle loro cadreghe e al loro grasso stipendio.e intanto la popolazione consuma e consuma, produce e produce...rifiuti e proteste! nessuno di loro pensa che la raccolta differenziata potrebbe cominciare a ridurre la monnezza: no, è più semplice protestare e aspettare; prima o poi i rifiuti verranno portati da qualche altra parte! ma bravi e furbi questi napoletani!
  • 25/05/2008 12:42
    Angelo DA CHIAIANO
    Prima di postare inutili commenti e dire che noi siamo sempre i peggiori informatevi magari anche su youtube... la discarica di chiaiano è in zona ospedaliera l'ospedale piu lontano è a 2.4km il piu vicino è a poco piu' di un chilometro, in piu' la futura discarica verrà posta sulle NOSTRE falde acquifere!!!
  • 25/05/2008 15:10
    manuel
    Spero che non si ceda ancora!!Occorre dire basta a tutti coloro che dimenticano di vivere in un paese in cui le scelte assunte rappresentano l'interesse della collettività (già troppo ci costano)e pensano che lo stato debba piegarsi se si occupano binari,autostrade,bruciando tram,lanciando molotov,dicendo no a tutto in sintesi facendo casino.Ma pensano di vivere in un altro mondo ?? Tò....Anche la camorra pensa lo stesso !!!!
  • 25/05/2008 16:53
    Bob
    Fermate ora lo scempio dei rifiuti, o mai piu' basta volerlo, vedrete che la campania ritornera' a splendere e ha produrre ricchezza per l'italia intera sono sicuro perche' solo i campani possono farlo hanno un territorio che e' il migliore del mondo sia per clima che per posizione geografica poi vedrete...
  • 25/05/2008 17:42
    Pp
    Beh, è vero che la camorra ha creato grandi danni al meridione e all'italia, però mi permetto di ricordare ai fratelli nordisti che gran parte del riciclaggio del denaro camorristico e mafioso viene proprio fatto da loro li al nord. Quindi purtroppo siamo tutti complici, pertanto, proprio come per le malattie oncologiche, la neoplasia si alimenta grazie alla creazione di nuovi "ponti" ( angiogenesi), quindi grazie ai nuovi investimenti fatti nel nord, trae una nuova energia( Imparate !! ). Insomma, chi è senza peccato scagli la prima pietra.
  • 25/05/2008 19:31
    Mark
    vikingo se non vuoi le discariche puoi prendere i rifiuti e portarteli a casa tua, perché non lo fai, eh comunista?
  • 25/05/2008 19:38
    conte pasquale
    la spazzatura la produciamo tuti,e chi manifesta senza suggerire soluzioni immediate ,continua a produrla.La soluzione dei termovalorizzatori come quelli tedeschi verso cui sembra normale esportarla..deve essere realizzata:uno per ogni provincia così nessuno abbia la sensazione di smaltire"la munnezza"prodotta da altri:è il caso di finirla di fare i soliti furbetti e parlare di differenziata subito ,quando tale cultura si tenta da subito per funzionare nel tempo,ma intanto la munnezza accumulata se la deve prendere qualcun altro. Maroni,Berlusconi,Bertolaso:avanti con SERIETA' sì le discariche,ma soprattutto i termovalorizzatori sicuri in ogni provincia!!!
  • 25/05/2008 22:27
    nicola
    Non è possibile che ogni volta che si decida qualcosa deve esserci un gruppuscolo, una minoranza organizzata che finisce per protestare, far casino e dar sfogo alla sua rabbia. Va bene ascoltare la voce dei cittadini, ma quando lo Stato deve decidere, decide e alle parole devono seguire i fatti. Eccoci è l'ora della verità, ora sapremo se il governo Berlusconi è tutto "chiacchere e distintivo" o è finalmente un Governo vero. Cosi' è se vi pare ( e anche se non vi pare).
  • 25/05/2008 22:38
    manuel
    A napoli quando c'è lo stato,come in questo caso,non va bene,giù proteste,quando manca non va bene,altre proteste condite da...mi vergogno d'essere napoletano!Ma quando stè napoletani smetteranno di buttare tutto in tragedia e affronteranno razionalmente i loro problemi per dare come dicono un futuro ai loro figli.
  • 26/05/2008 02:27
    jetset
    Forza Berlusconi, la stragrande maggioranza è con te! Io sono di Ferrara, qui hanno fatto una centrale a turbogas che brucia i gas della Montedison, c'é stata qualche protesta ma nessuno ha fatto blocchi. Io tra l'altro sono a favore! Che si facciano le discariche e subito! Se la situazione non vi sta bene prendetevela con i comunisti edi verdi che hanno bloccato i lavori del termovalorizzatore di Acerra!
  • 26/05/2008 05:38
    Marco
    ....ma perchè vogliono portare via i "LORO" rifiuti, che glieli lascino dove sono, anzi li porterei davanti alle abitazioni di chi urla e finge di strapparsi i capelli in televisione. Sono veramente patetici. Che restino sepolti sotto la loro sporcizia. Amen
  • 26/05/2008 06:45
    adriana
    Ho letto l'intervista al sindaco di Marano, il pasionario, ex pci quindi detto tutto. Lui, poverino pensa ai suoi figli, quindi, niente discarica. Ma voi napoletani e pd quando la smetterete di essere contro tutto e tutti, contro tutte le regole? La spazzatura la facciamo tutti e, tutti, la smaltiamo, perchè noi dobbiamo avere le discariche appena fuori città e voi no? Anche noi abbiamo gli ospedali vicino. E per li vikingo, in Piemonte abbiamo le discariche poco fuori Torino, delle collinette artificiali, che, ora sono diventate verdi e si confondono con quelle naturali, non mi faccia ridere con le sue trovate spiritose. Pensi piuttosto a cosa hanno combinatoi suoi compagni Pecoraro e co....
  • 26/05/2008 07:24
    paola
    Se i napoletani non vogliono le discariche significa che con la spazzatura nella strada e nelle loro case ci vivono bene...contenti loro!!
  • 26/05/2008 08:35
    angelo
    Hello connazionali !!! Cari Napoletani chi non ha rispetto per la sua citta non ha rispetto e sentimento per se stesso!!!e per il nostro caro Presidente Berlusconi, che merita il nostro grande aiuto !!!!!!!!!!!!!!! Ciao Italiani
  • 26/05/2008 11:23
    POST X MANUEL
    non ti devi vergagnare di essere napoletano! tu hai capito, sono quelli che fanno le barricate contro tutto e tutti che devono vergognarsi.andate a urlare contro i bassolino e iervolino e mandateli a casa!ma subito!
  • 26/05/2008 13:08
    GIOIR
    I VERI NEMICI DEI CAMPANI SONO I CAMPANI STESSI, QUELLI PERO' CHE SI OPPONGONO - X MOTIVI POLITICI, EVERSIVI, CAMORRISTICI (CENTRI SOCIALI COMPRESI) - A CHE NON SI FACCIANO LE DISCARICHE, NON SI FACCIANO GL'INCENERITORI O LA TRASORMAZIONE DEI RIFIUTI IN ENERGIA TRAMITE TERMOVALORIZZATORI . A QUESTE PERSONE NON GLIE NE FREGA NIENTE DELLA SALUTE DELLA GENTE, HANNO TUTTO L'INTERESSE CHE I RIFIUTI STIANO PER STRADA X TRARNE ANCHE DEI PROFITTI ENORMI .- CAMPANI, NAPOLETANI, RIVOLTATEVI VERSO DI QUESTI, FATE I VOSTRI INTERESSI!!!!
  • 26/05/2008 21:44
    Valentino
    mi dispiace x tutti gli italiani, ma viviamo in uno stato in caduta lbera, dove è presente la sopraffazione dell'illegalità, la corruzione dei politici, e l'impotenza di uno stato nei confronti di organizzazioni criminali quale è la camorra. Continuare a stare a guardare non serve a niente, avere fiducia nei nostri politici pagati dalle nostre tasse non serve a niente. Niente di tutto ciò ha senso, come non ha avuto senso eleggere questo premier capo di molte attività e in grado di condizionare l'ignoranza dei cittadini italiani.
  • Sono presenti 24 commenti
 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web

LA FOTO DEL GIORNO

tutti gli uomini di berlusconi IV

A tempo di record
la squadra di Silvio IV

'Parità' tra Lega e An con 4 ministri. E l'età media si abbassa a 50 anni. I titolari di dicastero sono 21: 12 con portafoglio e 9 senza, solo quattro le donne, 13 le new entry. Oggi il giuramento, martedì e mercoledì la fiducia

LEGGI LA NOTIZIA