Italia News
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
CALCIO

L'Arsenal ha preso Nasri dal Marsiglia
Amauri-Juve, giallo sul trasferimento
Eto'o uomo mercato: sogna Milano

I manager dell'attaccante brasiliano attendono una sorta di provvigione dal Palermo, ma Zamparini tace. Il camerunense è convinto che sia Inter che Milan potrebbero accontentare le sue esose richieste economiche

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Amauri Il talento del Marsiglia Sami Nasri firmerà un contratto di quattro anni con l'Arsenal. Lo scrive oggi il quotidiano francese L'Equipe, secondo cui il fantasista "firmerà nelle prossime ore un contratto di quattro anni" con i Gunners. I due club si avrebbero raggiunto l'accordo ieri, aggiunge L'Equipe senza citare fonti. Al Marsiglia andrebbero poco più di 15 milioni di euro.

 DROGBA? Ronaldinho? No, Eto’o. Più degli illustri colleghi, è lui l’oggetto del desiderio di club di mezza Europa. Ponti d’oro gli farebbero il Fenerbahce e il Tottenham, ma il camerunense ha un altro grande sogno: trasferirsi a Milano, convinto che sia Inter che Milan potrebbero accontentare le sue esose richieste economiche (quadriennale da 7 milioni netti a stagione). Pare che il bomber non abbia preferenze, mentre il Barcellona (che negli ultimi giorni ha proposto Deco a Chelsea, Juventus, Inter e Manchester City) sarebbe interessato ad uno scambio con Ibrahimovic. Di fatto, però, è il Milan (che sta trovando un’intesa con la Fiorentina per Gilardino: prestito per un anno con diritto di riscatto fissato in 18 milioni, parte dell’ingaggio pagato dai rossoneri come anticipo per eventuale operazione Frey) è la società già avanti nella trattativa per l’attaccante blaugrana. Tant’è che si vocifera di un imminente blitz del giocatore in Italia. Dove, invece, è già arrivato Roberto de Assis, fratello-manager di Ronaldinho, appena scaricato dal Barcellona. L’accordo con il club di via Turati può sembrare una formalità, ma attenzione ai ritorni di fiamma di Inter e Chelsea. Per questo ogi il consulente di mercato Ernesto Bronzetti volerà a Barcellona: ufficialmente per definire l’operazione Zambrotta, ma anche per tornare all’assalto sull’obiettivo del Cavaliere, Ronaldinho.

 

A PROPOSITO degli inglesi: la stampa londinese dà per certo il trasferimento di Lampard all’Inter, e lo stesso centrocampista ieri ha dichiarato: «Non scommetto sul mio futuro perché potrei mettermi nei guai, ne parliamo in estate».

 

A sorpresa, invece, è saltato l’incontro (doveva essere l’ultimo e decisivo) fra i signori Grimaldi, manager di Amauri, e la dirigenza juventina. Come è noto Blanc e Secco lunedì avevano raggiunto l’intesa con il ds del Palermo, Foschi, per il passaggio del brasiliano alla corte di Ranieri: 13 milioni più Nocerino e la metà di Lanzafame. Ieri, però, la frenata che ha fatto slittare la firma: l’offerta del club sabaudo al giocatore è di 3,3 milioni all’anno, le distanze si sono ridotte e si dovrebbe chiudere a 3,5 milioni per quattro stagioni. Ma il problema è un altro: Grimaldi senior e junior attendono una sorta di "gratificazione" dal Palermo, qualcosa di simile ad una provvigione. Ma Zamparini tace. E perciò la trattativa dall’esito più scontato si tinge di "giallo".
 

 

L'ATTENZIONE dei bianconeri, comunque, si sposta anche su altri ruoli. I bianconeri sono infatti alla ricerca di un terzino sinistro e di un centrocampista centrale. Per quest'ultima posizione, ai nomi di Xabi Alonso e Aquilani si aggiunge quello di Banega. regista argentino del Valencia che piace pure alla Lazio. Per la corsia mancina spunta un nome nuovo: contattato con il Chelsea per Wayne Bridge.

 

Giulio Mola










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web